HomePage DOVE DORMIRE MANGIARE e BERE Figline e dintorni Gallerie Fotografiche
logo www.figline.it
Mercoled? 20 giugno | 05:34 am Ricerca nel sito nel web
 

“Chi possiede coraggio e carattere, è sempre molto inquietante per chi gli sta vicino” (Hermann Hesse)

Figline.it : RUBRICHE » Cronaca » "LETTERA APERTA AI CITTADINI ED AI CONSIGLIERI COMUNALI"
Menu principale

News dal web

I Vostri Ultimi Commenti

Guestbook

Lasciateci i vostri commenti, impressioni, consigli....o anche solo un saluto!

Vai al Guestbook


Webmail

Visitatori dal 01/12/2006
Numero visite: 26320524
"LETTERA APERTA AI CITTADINI ED AI CONSIGLIERI COMUNALI"
Data pubblicazione 01/06/2011 19:15:24

 

Carissimi concittadini
Colleghi consiglieri,

nel momento in cui assumo l'incarico di Vice-Presidente del consiglio comunale, desidero in primo luogo ringraziare coloro che mi hanno proposto e votato, ma anche chi, con scelta egualmente rispettabile, non ha ritenuto opportuno esprimersi.
Sono uomo di parte, orgoglioso della mia identità e della mia appartenenza, ma consapevole che qualora sarò chiamato a presiedere l’assemblea, essa sarà sempre condotta da me con rigore ed imparzialità, nel rispetto delle prerogative di ciascun consigliere e gruppo politico.
I principi ideologici ci indicano che la complessità e la collocazione degli studi degli organici politici esige la precisione e la determinazione delle condizioni finanziarie e amministrative esistenti.
Credo che il nostro obiettivo debba essere quello di distinguere tra le forti passioni politiche ed il comune tessuto istituzionale, il rafforzamento nello sviluppo delle strutture garantisce la partecipazione di un gruppo importante nella formazione di un grande territorio.
Nelle istituzioni e durante l’assemblee pubbliche, ci si deve battere con vigore, talvolta persino con asprezza per le proprie convinzioni, ma si deve anche cercare e trovare sempre un comune terreno nel quale maggioranze e opposizioni possano parlarsi, dialogare, riconoscere qualcosa di sé anche nel proprio avversario.
La legislatura che si avvia dovrà, tra le tante incombenze, riservare la giusta attenzione all’adeguamento degli istituti comunali in forza delle recenti riforme, e alla definizione degli strumenti di programmazione per guidare la crescita del territorio.
Mantenere il Comune al passo con i suoi cittadini, deve essere un impegno cruciale di questo Consiglio, la partecipazione mai vista nella scorsa legislatura, se non a tratti, deve riproporsi.
Abbiamo alle spalle un delicato e complesso processo di ridefinizione delle posizioni individuali e di gruppo all’interno di una più generale e difficile fase di transizione politica che stiamo vivendo non solo a livello nazionale, ma soprattutto a livello locale.
In ogni caso, oggi si confrontano due schieramenti alternativi. Ma questa linea guida può mettere le radici solo alla condizione di trovare nel rispetto dell'avversario la sua misura e il suo limite.
C'è un diritto della maggioranza a governare, c'è un diritto dell'opposizione a controllare.
Il primo obbiettivo che abbiamo di fronte è quello di non tradire mai le aspettative di benessere e sviluppo della nostra comunità.
Durante il primo consiglio comunale si respirava una nuova aria di partecipazione popolare, visto il grande numero di concittadini presenti, e si è ripresentata in me la volontà di applicare alla legislatura incombente un'intensa passione civile e politica, da qui è nata la volontà di accettare l’incarico propostomi. Maggioranza e opposizione dovranno lavorare, al di là di retaggi differenti e magari contrapposti, per consolidare gli obbiettivi univoci presenti in tutti e due i programmi posti agli elettori con questa vivace campagna elettorale appena conclusasi; gli obbiettivi primari sono a mio avviso l’unificazione dei comuni di Incisa e Figline Valdarno, il secondo ponte sull’Arno e la realizzazione della piscina comunale.
Qui si apre un confronto politico tra il presidente e il vice presidente del consiglio comunale, fra la maggioranza e la minoranza, che a seguito della futura programmazione deciderà come continuare il confronto riguardo alle sue aperture.
Questa ricerca imponderabile di concretizzare opere ormai non più rimandabili, pone a noi politici moderati la volontà di concepire questa legislatura come un periodo di svolta nella ristrutturazione di un territorio comunale che è visto dalla mia parte politica come arretrato, ma sicuramente voglioso di risposte immediate, che porranno la legislatura fra quelle fallimentari o fra quelle da far ricordare ai posteri.
Tutti i concittadini che durante la campagna elettorale, per qualsiasi coalizione presentatisi alle recenti amministrative, e coloro che hanno onorato con la loro presenza il primo consiglio comunale; e soprattutto con la loro sentita partecipazione hanno lanciato un chiaro messaggio alle istituzioni locali, va ad essi tutta la mia riconoscenza.

Roberto Renzi
Vice-Presidente consiglio comunale di Figline Valdarno
 


 Condividi su facebook

lista dei commenti inseriti dagli utenti (14 commenti in totale)
Inserisci un nuovo commento | Trova l'ultimo commento inserito
ATTENZIONE!!! FUNZIONE SPERIMENTALE
Se vengono attivati nuovi commenti su questa pagina avvisami alla seguente mail (usare il pulsante '-' per rimuovere una mail precedentemente aggiunta)
oggetto: Classe n'est pas eau da: Zorro
   04/06/2011 ore 20:22
  Abbiamo ancora sotto gli occhi la lettera dimissioni di Montagna.
Dopo poco abbiamo assistito allo sbugiardamento istituzionale del Sindaco di Figline da parte dell’Assessore Crescioli che ha “sputtanato” il sindaco-cantilena sulla proprietà delle Borra che non è del Comune di Figline ma dell’Enel. Ora questa figuraccia del Vice-Presidente del Consiglio Comunale di Figline (che copia come all’elementari). Verrebbe voglia di chiedere “asilo politico a Reggello” pur si tirarsi fuori da questo “guano”. Amor proprio – Montagna docet – consiglierebbe una pratica inconsueta (dimissioni). Ma qui pochissimi sanno cosa siano, pochissimi sono “uomini”, qui abbiano solo quaquaraqua. A me sorge un dubbio: si potrà mai commissariare un Comune (non per infiltrazione mafiosa, ci mancherebbe) ma per inettitudine conclamata? Ministro Maroni, che dice?

oggetto: RE: Classe n'est pas eau da: Alfredo
   05/06/2011 ore 09:42
  Se vuoi chiedere asilo politico in altro comune, possiamo farti una raccomandazione, ma anonima!! non vorrei che il sindaco del comune dove andrai a portare il tuo alto e geniale contributo ci citasse per danni!!!
oggetto: RE: RE: Classe n'est pas eau da: Zorro
   08/06/2011 ore 20:42
  Scusandomi per il ritardo e per non poter contraccambiar raccomandazioni, mi pregio però informarla che, qualora Lei fosse d’accordo, potrei segnalarLa al collega Prof. Gian Franco Placidi, sicuro che potrà, di certo aiutarLa.
oggetto: RE: RE: RE: Classe n'est pas eau da: Alfredo
   08/06/2011 ore 22:09
  beh! se è il suo curante, non mi sembra che abbia ottenuto di grandi risultati!!
oggetto: pensiero comune da: navigatore
   03/06/2011 ore 21:32
  Caro Renzi, consapevole che le buone idee sono comuni, prendo atto che la pensi comne il Presidente Vincenzo Freda del Comune di Cellole (http://www.vincenzofreda.it/primo_livello/attivita'_consiliare/presidente%20consiglio/discorso_inaugurale.html).
Comunque il messaggio è estremamente condivisibile.
Buon lavoro.

oggetto: Lettera aperta ai cittadini da: Gracchio
   02/06/2011 ore 18:49
  Credo che ogni momento possa essere quello giusto per riprogrammare la propria impostazione politica.I propositi di Renzi sono apprezzabili per due motivi:il primo perchè accetta che la sua parte politica assuma,nella sua persona,responsabilità istituzionali:il secondo perchè si ripropone di confrontarsi con la maggioranza sulla base delle proposte nell'interesse di Figline.Questi propositi debbono essere accettati come viatico per la nuova legislatura.Non essendo solo nel suo gruppo dovrebbe anche prendere atto che Gonfiantini e particolarmente il mastino Laici non sono in sintonia con i suoi intenti.Auguri e Buon Lavoro.
oggetto: RE: Lettera aperta ai cittadini da: Roberto Renzi
   03/06/2011 ore 12:53
  I PDL è un gruppo consiliare unito.Lei sta sbagliando analisi lo manifestano i fatti non le opinioni mia o sua, nella votazione sia del Presidente sia del sottoscritto mancano voti...
3 PDL e 1 Lega =4 voti
eletti sia Morandini sia Renzi con 13 voti
13 voti- 4(PDL Lega)= 9 voti, la maggioranza è composta da 11 consiglieri.

Chi sarebbero i franchi tiratori? Forse la sua analisi va vista su altri lidi.

oggetto: consiglio comunale da: wanderbosch
   02/06/2011 ore 15:54
  Caro Vicepresindete, ti ringrazio per l'apprezzamento sui cittadini presenti al primo consiglio comunale. visto che ero presente fra questi. In effetti ho visto la volontà di collaborazione fra le parti per il bene di Figline, ma solo fino all'intervento del consigliere Laici sull'età della giunta...mi dispiace lì avete perso nuovamente un'occasione...le persone si giudicano sui fatti e non sull'età. Ho visto il modo di far politca con attacchi personali e credo che questa non sia la strada giusta per i figlinesi. Lancio un'idea che potrebbe rendere sempre più trasparenti i consigli comunali una bella diretta web via streaming (andrebbe bene anche una differita da mettere sul sito istituzionale del comune) e una bella pagina di trasparenza sarebbe la pubblicazione dei compensi sia per i consiglieri sia per la giunta.....credo che manderò una mail anche al sindaco.
In conclusione un augurio di buon proseguimento a tutti.

oggetto: RE: consiglio comunale da: Roberto Renzi
   02/06/2011 ore 18:49
  Salve la collaborazione è d'obbligo su determinati obbiettivi, la nostra opposizione sarà costruttiva.

Per gli attacchi personali fanno parte delle discussioni, pensi a quante volte hanno attacato Berlusconi in aula l'altra sera, parlando "del programma di mandato del Sindaco" che cosa c'entrerà?Quindi se si stupisce perlomeno si stupisca su tutti gli attacchi personali.

oggetto: memorie da: Compagno di classe
   02/06/2011 ore 09:17
  ...e prese il treno per la libertà!!
oggetto: RE: memorie da: Roberto Renzi
   02/06/2011 ore 18:50
  distinti saluti
oggetto: RE: RE: memorie da: Marica
   03/06/2011 ore 11:56
  Oh Renzi, vi siete dimenticati tutti che cinque anni fa al primo Consiglio Comunale c'era tanta gente?
Com'è possibile?
Mi sembra che abbiate tutti una gran voglia, non di "fare", ma di dare spettacolo!
Potete incantare tanti, che nei consigli ordinari non erano presenti, ma me, che sono sempre stata presente,no!
buon proseguimento!

oggetto: RE: RE: RE: memorie da: Roberto Renzi
   03/06/2011 ore 12:32
  Per me è un fatto positivo che molte persone erano presenti al consiglio comunale.
Credo che saranno presenti anche in futuro se facessimo li facessimo dopo cena, come in questa occasione, oppure inviandoli in streeming su internet, certo se li convocheremo nel pomeriggio non avremo partecipazione, ma a quel punto saremo noi a deciderlo non i figlinesi.

oggetto: RE: RE: RE: RE: memorie da: Guy Fawkes
   05/06/2011 ore 11:22
  Sono tutte chiacchere il presidente eletto al primo turno e solo una questione di accordi PDL e PD-L sono la stessa zuppa .
Inserisci un nuovo commento | Trova l'ultimo commento inserito
 
Torna a inizio pagina

       
Seguici su:

Calendario eventi

News da figline.it
Figline Incisa. La compagnia Agita vince il Leorso d'oro 2018
Sabato 23 giugno, al Garibaldi le premiazioni di Alchimie Teatrali: secondo posto per il Laboratorio Masaccio
Giovedi' di Shopping: a Figline negozi aperti e cocomerata
In centro si festeggia l'arrivo dell'estate con una serata promossa dai commercianti
CALCIO SERIE D: campagna abbonamenti del Montevarchi, prezzi scontati fino al 7 luglio
Le tessere possono essere sottoscritte il pomeriggio presso la sede della societa' in via Gramsci
Successo per il corso per l'uso dei defibrillatori a Rignano sull'Arno
Associazioni e dipendenti comunali hanno presenziato al corso di CRI Rignano e Comune
Figline Incisa. Via Olimpia: da oggi parte la prima fase dei lavori
Si comincia dal campo di calcio in sintetico, poi il parco e il parcheggio. Investimento da 970mila euro
lista completa

Stradario
Cerca indirizzo


Meteo
HomePage DOVE DORMIRE MANGIARE e BERE Figline e dintorni Gallerie Fotografiche

HiHo srl 
Sede legale: Via G.Donizetti, 52 - 50018 Scandicci (FI) - Sede operativa: Via Vetreria, 73 50063 Figline Valdarno ( Fi )  
tel. +39 055 5357453 - fax +39 055 5609013 - info@figline.it - P.Iva 05443270482

Powered by Hiho S.r.l © 2018
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI