HomePage MANGIARE e BERE DOVE DORMIRE Gallerie Fotografiche Figline e dintorni
logo www.figline.it
Marted? 23 ottobre | 09:22 pm Ricerca nel sito nel web
 
Figline.it : News » A FIGLINE È FESTA: TRE GIORNI CON PRIMAVERIA
Menu principale

News dal web

I Vostri Ultimi Commenti

Guestbook

Lasciateci i vostri commenti, impressioni, consigli....o anche solo un saluto!

Vai al Guestbook


Webmail

Visitatori dal 01/12/2006
Numero visite: 27591765
A FIGLINE È FESTA: TRE GIORNI CON PRIMAVERIA
Data pubblicazione 30/04/2013 12:00:20

 

Si chiama Primaveria il nuovo appuntamento promosso dal Comune di Figline e dalla Pro loco “Marsilio Ficino” con l’organizzazione di Sicrea, che dal 3 al 5 maggio porterà nel centro storico di Figline 50 espositori con prodotti dell’orto, del florovivaismo, dell’arredo da giardino, macchine agricole e soprattutto prodotti tipici alimentari del territorio e di altre regioni d’Italia. La manifestazione si terrà in piazza Ficino ad ingresso libero con apertura venerdì 3 maggio alle 14,30 fino alle 20, mentre l’orario di sabato 4 e domenica 5 sarà dalle 9,30 alle 20.
“C’è molta attesa per questa prima edizione di Primaveria – ha spiegato l’assessore al Commercio, Attività produttive e Turismo del Comune di Figline, Caterina Cardi -, l’idea è di creare un’altra occasione per mettere in mostra le eccellenze del nostre territorio, come avviene a novembre con Autumnia. Si tratta quindi di una sorta di esperimento a costo zero per l’Amministrazione, ma che ci auguriamo incontri la partecipazione dei valdarnesi”.
Ma Primaveria 2013 non si esaurisce nel centro cittadino, perché per tutto il pomeriggio di sabato 4 maggio nell’area adiacente il centro sociale “Il Giardino” (via Roma 156, presso Giardini Dalla Chiesa) sarà possibile conoscere da vicino la realtà dell’Associazione AIAC-Amici del Cane, che sarà presente per dare consigli sui nostri amici a quattro zampe con alcune dimostrazioni.
Infine domenica 5 maggio alle ore 18 nella sala “Sarri” del Palazzo Pretorio sarà presentato il libro di Marco Teglia “Il Popolo va agli Uffizi”, con la partecipazione dell’architetto Adolfo Natalini che ne ha curato la prefazione e del medico-chirurgo Claudio Fucini, docente all’Università di Firenze.
“Sono le iniziative come Primaveria che ci fanno riscoprire le bellezze e le bontà del nostro territorio – ha detto l’assessore all’Ambiente del Comune di Figline, Danilo Sbarriti -, il nostro compito infatti deve essere quello di trovare le giuste modalità per promuovere questi prodotti e le persone che, con grande passione, lavorano ogni giorno nei settori dell’ambiente e dell’agricoltura”.
Per info visita la pagina Facebook di Primaveria: www.facebook.com/primaveriafigline

 

 

 


(Comuni Figline e Incisa Valdarno)


 Condividi su facebook

lista dei commenti inseriti dagli utenti (3 commenti in totale)
Inserisci un nuovo commento | Trova l'ultimo commento inserito
ATTENZIONE!!! FUNZIONE SPERIMENTALE
Se vengono attivati nuovi commenti su questa pagina avvisami alla seguente mail (usare il pulsante '-' per rimuovere una mail precedentemente aggiunta)
oggetto: Autumnia, primaveria e... la lingua violata da: publio ovidio nasone
   02/05/2013 ore 15:51
  La pregnanza e l’immediatezza del latino, lingua viva, e come tale soggetta ad essere ferita o addirittura uccisa dal redattore di turno, sono senz’altro superiori a quella dell’italiano, che troppo spesso viene barbaramente piegata alle esigenze di sintesi dell’improbabile metalinguaggio degli SMS. Con i casi retti del neutro plurale, ad esempio, si indica una pluralità di fattori, un florilegio di elementi che abbiano una qualità in comune.

Così allora i “media” sono i mezzi (l’espressione mass media testimonia come addirittura la lingua inglese sia più rispettosa del Latino di quanto lo siano certi nostri concittadini); i “sanitaria” sono gli articoli sanitari (e non come molti ritengono la ragazza che serve al banco); i “saturnalia” erano i festeggiamenti in onore di Saturno e così via.

Se volessi, ad esempio identificare tutti i prodotti dell’autunno (in latino “autumnus -i”, sostantivo maschile della seconda declinazione) dovrei prendere l’aggettivo corrispondente (“autumnus -a -um”, della prima classe) e declinarlo al nominativo plurale del neutro. Otterrei così “autumna”, termine che indica appunto gli elementi, le cose autunnali. Anche se partissimo dal sostantivo “autumnum -i”, altra accezione del termine, neutro della seconda declinazione, arriveremmo comunque ad un “autumna”, senza alcuna i di sorta.

Se anche ipotizzassimo un aggettivo “autumnalis -e”, a due uscite, del secondo gruppo, avremmo al neutro plurale “autumnalia”. In effetti tale forma, comparsa nella tarda latinità, è associata a molti termini botanici (ad esempio Prunus Autumnalis, qui al femminile trattandosi di nome di pianta).

Da dove viene fuori allora la famigerata Autumnia?

Non certo dal latino, visto che le versioni possibili sono “autumna” e “autumnalia”. In effetti da una ricerca un po’ eterodossa esce fuori che Autumnia è un gruppo che esegue musica funebre, a tinte fosche e gotiche.

Viene dunque seriamente da pensare se sia stato “politically correct” attribuire ad una festa di paese un nome così malaugurante, ma tant’è… la fortuita consonanza di tale nome ha portato fortuna all’ideatore e alla manifestazione.

Ma non si dovrebbe mai tirar troppo la corda: il tentativo di estendere l’alchimia alle altre stagioni è destinato a fallire miseramente. Ad esempio la primavera (“ver -is”, neutro della terza declinazione) al nominativo plurale può portarci ad un agevole e sinfonico “prima vera”, cioè tutte le cose che stanno all’origine della bella stagione, i fiori che sbocciano, gli uccellini che cinguettano e tutto quanto muove il nostro cuore.

Al contrario l’orribile e cacofonico Primaveria non ha alcuna ragion d’essere, e non può essere neppure assolto in nome di una consonanza da cui si trova ben lunge.

Orsù dunque, sorbiamoci pure l’ennesima festicciola di paese, ma per favore, non cerchiamo di ammantarla di una veste che i nostri amministratori non sono assolutamente in grado di darle. Lasciamo stare i latini, ché i “saturnalia” erano ben altra cosa!

oggetto: RE: Autumnia, primaveria e... la lingua violata da: eolo
   04/05/2013 ore 08:59
  E intanto lo prendono sempre nder didietro i negozzianti del centro storico sarebbe lora di smetterla di pagare per far venire i commercianti di fori che poi pagano una cifra! e il centro storico si strangola e muore chiudono tutti e anchio sono andato in pensione e ora il mio fondo e' chiuso ma finitela e andate a casa
oggetto: RE: RE: Autumnia, primaveria e... la lingua violata da: chesterton
   06/05/2013 ore 01:38
  Ho letto con attenzione sia l'elzeviro di Ovidio che lo sfogo di Eolo, che saluto. Non lo vedevo da un po', sapevo che aveva chiuso la sua attività in Via Maestra e che si era ritirato. Vedo che si accalora sempre alle vicende del nostro centro storico. Ovidio probabilmente è un professore di latino, e ci dà una lezione su come i nomi nascano a volte nella maniera più inopinata. Non sapevo che Autumnia fosse in realtà il nome di un gruppo dark; se posso essere sincero non importa neanche (a parte il cattivo augurio che ne deriva). Ma Primaveria non mi piace proprio. Accanto al nome, che suona proprio stonato, c'è un paese che come al solito è invaso da veicoli e bancherelle che lo strozzano. Il parcheggio di piazza Bonechi è chiuso (ma perché i bancarellai devono avere la precedenza sui figlinesi?), la piazza è quasi vuota, ma soprattutto i negozi di figline sono desolatamente deserti. Mi diceva un commerciante che quando ci sono queste manifestazioni in piazza i loro incassi calano del trenta per cento!
Basta allora con queste buffonate, pensiamo piuttosto a promuovere il centro commerciale naturale, adesso poi che con il comune unico il "centro" sarà la zona della coop, cioè l'unica promossa e pompata da questo comune rosso!

Inserisci un nuovo commento | Trova l'ultimo commento inserito
 
Torna a inizio pagina

       
Seguici su:

Calendario eventi

News da figline.it
"Mamma, stasera esco!", a Dicomano torna l'asilo nido "by night"
Torna l'apertura serale, quattro venerdi' con pizza, laboratori e animazione per i bimbi
Agenda Letteraria: gli appuntamenti di questa settimana
Tante le iniziative in programma fino a dicembre: dagli incontri con gli autori alle presentazioni delle ultime acquisizioni librarie in biblioteca, dai grandi classici della letteratura.
CALCIO: I Giovanissimi B del Montevarchi battono il Vaggio Piandisco'
Inaugurati a Rignano gli ascensori di Piazza della Repubblica e Binario 2
Una piazza gremita ha accolto l'inaugurazione dei nuovi ascensori collegati nel centro del capoluogo rignanese.
WhatsApp testa la "modalita' vacanze"
Silenzia le notifiche e nasconde le conversazioni
lista completa

Stradario
Cerca indirizzo


Meteo
HomePage MANGIARE e BERE DOVE DORMIRE Gallerie Fotografiche Figline e dintorni

HiHo srl 
Sede legale: Via G.Donizetti, 52 - 50018 Scandicci (FI) - Sede operativa: Via Vetreria, 73 50063 Figline Valdarno ( Fi )  
tel. +39 055 5357453 - fax +39 055 5609013 - info@figline.it - P.Iva 05443270482

Powered by Hiho S.r.l © 2018
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI